L’angolo del relax

Il relax è questione di angoli, intesi come piccoli spazi.

Perché l’ideale per rilassarsi sarebbe avere uno spazio proprio, il proprio angolino, dove rilassarsi con un buon libro, un bel film oppure buona musica.  Uno spazio esclusivo, che diventerà il proprio angolo di paradiso personale.
Uno spazio off limits per il resto della famiglia, anche solo per pochi minuti alla volta, per ricaricarsi dopo una giornata faticosa o per pianificare con tranquillità le attività quotidiane.

Spesso il nostro angolo del relax .. è però relegato in un angolo!
Un angolo del divano di solito, magari condiviso con figli e gatto.
Perché nelle nostre case, il divano è il vero re. La sera non vediamo l’ora di sederci, di sprofondare nei cuscini morbidi, di sdraiarci e spesso di addormentarci con il collo e la schiena in posizioni improbabili.
Con l’unico risultato di alzarci dal divano doloranti e spesso più stanchi di quando ci siamo seduti.

Perché il relax è anche questione di angoli geometrici!

Citazione dalla enciclopedia Treccani
stravaccarsi v. intr. pron. [der. di vacca, col pref. stra-] (io mi stravacco, tu ti stravacchi, ecc.), fam. – Sdraiarsi, sedersi nella posizione più riposante e comoda, anche se non corretta, scomposta: si stravaccò su una poltrona e si mise a guardare la televisione; non è molto educato stravaccarsi così sul divano. ◆ Part. pass. stravaccato, frequente come agg.: se ne stava stravaccato sulla sdraio a leggere.

Il problema sta proprio qui.
Una posizione ‘stravaccata’, per quanto apparentemente comoda,  appiattisce la curva più bassa della schiena, schiacciando i dischi e causando dolore. Anche a livello cervicale, ci possono essere dei disturbi, visto che questa postura porta a piegare la testa troppo in avanti, oppure troppo indietro.

 

Come coniugare quindi riposo e corretta postura?
Certamente non con una soluzione fai da te come quella della foto!

Il suggerimento degli esperti di ergonomia della seduta di Varier, è di scegliere una poltrona relax, che grazie al meccanismo di oscillazione controllata, consenta al corpo di rilassarsi, muovendosi liberamente. Ad ogni più piccolo cambio di posizione del tuo corpo, la poltrona ti segue, muovendosi con te, e contribuendo a farti sempre mantenere una corretta angolazione. La schiena ed il collo sono sostenuti dallo schienale e dal poggiatesta, in modo da poter rilassare completamente la muscolatura.
I piedi appoggiano sul pouf, per rilassare anche le gambe e migliorare la circolazione

Fino al 30 novembre 2017 le poltrone relax di Varier, Peel e Kokon sono in promozione.
Scopri di più qui

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail