Come organizzare la tua scrivania per lavorare meglio

La tua scrivania può essere in un ufficio, oppure puoi lavorare in home office, ma in ogni caso avere uno spazio organizzato e piacevole si rifletterà sul tuo lavoro.
Non c’è niente di peggio mentre lavori che fermarti per cercare qualcosa, perché non sai dove collegare il caricabatteria del telefono o semplicemente perché non hai più spazio dove appoggiarti.

Senza contare la postura che assumi, perché sembra strano, ma stare seduti a lungo è faticoso!
Cosa potresti fare quindi per lavorare meglio, e soprattutto in maniera più efficace e salutare?

HÅG Sofi & RBM Noor Up

1. Crea un ambiente piacevole e green
Basta poco, un pannello colorato dove appuntare le idee, qualche fotografia che ti ispiri ed una pianta.
Lavorare in un posto che ti piace è il primo passo verso il benessere.

2. Organizza il tuo spazio
Prova a far caso a quanto tempo perdi in una giornata a cercare una penna, quel raccoglitore che ti serve oppure il telefono che è finito sotto un mucchio di fogli.
Una barra multifunzione attrezzata semplifica la vita, facendoti trovare un posto per ogni cosa ed ogni cosa al suo posto. Ne esistono anche con la possibilità di agganciare il monitor, per liberare altro spazio sulla scrivania o con una lampada integrata per avere una luce perfetta sul tuo lavoro.

3. Cambia posizione spesso
Lavorare seduti è stancante. Perché quando sei seduto il tuo corpo è frenato, la schiena si incurva, i muscoli non si muovono, il peso grava sulle spalle, la circolazione ne risente.
Dovremmo quindi lavorare in piedi? Non proprio. La soluzione perfetta sarebbe poter alternare la posizione seduta a quella eretta, grazie ad un tavolo ad altezza regolabile.

4. Prenditi i tuoi tempi
Per quanto si possa essere concentrati ed impegnati a rispettare le scadenze, fate una pausa almeno ogni due ore.
Alzatevi e fate una passeggiata, o anche solo uscite sul balcone o in giardino per cambiare aria.
Staccate un momento per tornare a lavorare con una carica nuova.

5. L’importante è sedersi bene
Non sottovalutare l’importanza di una sedia ergonomica. Ce ne sono di diversi tipi (vedi qui), puoi trovare sicuramente quella che fa per te. Investire in una buona sedia ti farà risparmiare tempo (e denaro) in futuro.

Varier Variable
Facebookpinterest

Home office, tra sogno e realtà!

Lavorare da casa offre molti vantaggi: orario flessibile, riduzione dei costi di trasporto, meno stress e più produttività ed un positivo bilanciamento fra necessità lavorative e qualità della vita.
La cosa più importante da tenere in considerazione è una distinzione netta tra lavoro e casa, senza dimenticare le regole fondamentali di una buona postazione di lavoro. Non sarete produttivi allo  stesso modo lavorando sul divano, o seduti correttamente al tavolo o ad una scrivania. Essere comodi nel lavoro da casa non significa far diventare la poltrona il vostro ufficio! Pensate anche ai danni che potreste fare alla vostra schiena e al vostro collo!
Avere l’ufficio in casa è sicuramente molto utile: basta saperlo organizzare al meglio.
Il segreto per avere un ambiente comodo e produttivo è prima di tutto scegliere l’arredamento con saggezza e organizzazione.
La prima cosa da fare per organizzare l’ufficio in casa è posizionare la scrivania. Se lo spazio lo consente, potete scegliere una a forma a “L” oppure ad “U”, le forme migliori per avere tutto lo spazio di cui avete bisogno per lavorare. Queste forme consentono di avere anche più di una sedia: a questo proposito è sempre bene scegliere una sedia ergonomica e regolabile in tutte le sue posizioni per avere una seduta il più comoda possibile. Anche le luci sono molto importanti: meglio optare per una serie regolabile piuttosto che fare affidamento su un’unica fonte.
Affiancate dei tavoli di appoggio alla vostra scrivania, l’ideale sarebbe averne due: uno per l’archiviazione e un altro per il materiale da visionare. A questo punto potete scegliere il resto dell’arredamento. La regola di base è quella di mettere a portata di mano tutto ciò di cui avete bisogno più spesso.

 

 

Facebookpinterest

Il movimento è una regola di benessere.

Si sente molto parlare di “standing desk”, e della nuova tendenza in arrivo dagli Stati Uniti e già molto diffusa in Nord Europa di ‘lavorare in piedi.

Diversi studi scientifici hanno confermato che lavorare in piedi aiuta a mantenersi attivi per tutto il giorno, a facilitare la digestione e scongiurare la sonnolenza dopo la pausa pranzo.
L’attività metabolica aumenta, si bruciano più calorie e si è più attenti, con ripercussioni positive sul lavoro.
Senza contare il principale vantaggio, ovvero il minor carico su collo, spalle e schiena, che causa il ‘mal di schiena da scrivania’.

Ma come è possibile svolgere normali mansioni da ufficio stando in piedi?

Lo stare in piedi è in effetti una maniera molto semplicistica di approcciarsi a questo argomento.
Gli ‘standing desk’ sono in realtà tipi particolari di piani di lavoro, che permettono agli impiegati (e non solo), di svolgere la propria attività lavorativa alternando la posizione seduta a quella semieretta ed eretta, grazie alla possibilità di alzare ed abbassare, elettricamente o manualmente la scrivania o il tavolo da lavoro.

In realtà lavorare sempre in piedi è nocivo tanto quanto stare sempre seduti.
La posizione ottimale, non esiste.
Il movimento e la possibilità di cambiare facilmente posizione sono le chiavi del benessere.
Per questo motivo uno standing desk, deve essere affiancato da una sedia oppure uno sgabello ad altezza regolabile, che serva da supporto all’utilizzatore.

Uno standing desk sviluppa in pieno le sue potenzialità affiancato da un particolare sistema di seduta, definito ‘saddle chair’, cioè seduta a sella.

Il principio di base è proprio quello della sella equestre, che offre un angolo molto ampio tra tronco e gambe, intorno ai 135°, rispetto ai 90° delle sedie convenzionali.
Questa posizione permette di scaricare a terra buona parte del peso che graverebbe sull’area lombo-sacrale.
Si preserva così l’assetto fisiologico della colonna, come nella posizione eretta, mantenendo la comodità di una posizione semi-seduta e consentendo il
movimento, senza accusare alcuna fatica.
Le sedute con sistema Saddle Chair sono particolarmente adatte per attività
professionali dove forti sono le sollecitazioni alla schiena, come dentisti, operatori radiologici, assistenti alle poltrone, lavoratori di precisione, parrucchieri, estetiste. E soprattutto per tutte le postazioni di lavoro sedentarie, come per esempio i video terminalisti.

Movimento e variazione di posizione devono quindi essere le parole chiave
quando si progetta una postazione di lavoro, sia in un ufficio tradizionale che in home office.
L’utilizzo di tavoli ad altezza regolabile offre un’alternativa positiva alla tradizionale seduta statica, soprattutto se utilizzati con una seduta ergonomica specifica.

Facebookpinterest

Perché dovresti regalare una sedia per Natale

Fare regali non è semplice.
Vorremmo sempre sorprendere chi li riceve, magari ordinando qualcosa di nuovo e di speciale che abbiamo trovato online.
Quest’anno però non devi preoccuparti, ti aiutiamo noi: ecco 5 buoni motivi per regalare una sedia in movimento alle persone a cui vuoi bene

1. Abbiamo una storia incredibile.
Lo sapevi che alcune delle nostre sedie più famose risalgono agli anni ’70 e ’80?
Prendiamo Variable per esempio. Il designer norvegese Peter Opsvik lo ha progettato nel 1979, per dimostrare che ci sono diversi modi per sedersi in maniera corretta.
Il mondo del design rimase decisamente sorpreso, nel vedere una sedia in movimento, con appoggio delle ginocchia e addirittura senza schienale.
Il tempo ci ha dato ragione, dimostrando che questo tipo di sedia ha aiutato molte persone in tutto il mondo, facendole sedere –e muovere- in modo sano. Dopo quasi 40 anni, questa sedia è ancora uguale e viene venduta in Europa, Stati Uniti, Giappone ed Hong Kong.

Move è un’altra delle nostre icone, uno sgabello inventato dal designer norvegese Per Øie nel 1985. La sua intenzione era di creare uno strumento per chi lavora manualmente o in maniera creativa, che potesse garantire la massima libertà di movimento ad un tavolo, davanti ad una tela o di fronte ad un’orchestra.
Oggi Move è molto popolare tra tutte le persone che vogliono rimanere attive durante tutta la giornata. E in più aiuta a bruciare più calorie!

Le nostre sedie hanno affrontato indisturbate il passare degli anni, le tendenze del design e le mode, perché sono semplici, belle e soprattutto funzionali.

2. Sarà una grande sorpresa
Quando è stata  l’ultima volta che hai regalato una sedia a qualcuno?
E’ piuttosto strano come regalo, ma è sicuramente un’idea originale!

Una sedia in movimento è qualcosa di cui tutti potrebbero avere bisogno, ma magari non hanno mai avuto occasione di acquistarla.
Pensa a come sarebbe ricevere un regalo di design, che segue le nuove tendenze e che in più è anche utile per il tuo benessere.

Tutte le sedie che trovi sul nostro web shop possono essere usate al tavolo o alla scrivania, sono uniche, quindi non devono necessariamente essere coordinate alle sedie già presenti. Danno un valore aggiunto ad ogni ambiente, sia a casa che al lavoro e saranno sicuramente invidiate da chi le vede!

3. E’ un regalo di benessere
Tutte le nostre sedie ti incoraggiano a muoverti. Considerando che tutti noi passiamo la maggior parte della giornata seduti, un po’ di movimento extra non può che farci bene.
Questo tipo di seduta poi, rinforza i muscoli addominali e dorsali, fa respirare in maniera più profonda e quindi concentrare meglio, e addirittura ti fa consumare più calorie rispetto ad una sedia tradizionale.
E’ proprio arrivata l’ora di buttare la tua vecchia sedia e di fare qualcosa per il tuo benessere!

4. Durerà molto a lungo.
Tutte le nostre sedie sono prodotte in Europa da materiali di provenienza sostenibile.
La lana utilizzata per i tessuti non è trattata e proviene da fornitori, certificati EU-Ecolabel.
Il legno proveniente dalla Grecia è trattato con vernici all’acqua non tossiche ed ogni fodera viene realizzata a mano in Polonia.
Le nostre sedie sono garantite come minimo 5 anni (7 anni sulle parti in legno) ed alcuni clienti le stanno utilizzando in maniera soddisfacente da decenni.
Il regalo perfetto per chi vuole un Natale ecosostenibile.

5. E se non dovesse piacere.. 
Se malgrado tutti i nostri buoni motivi, la persona a cui hai regalato una  nostra sedia, non dovesse gradirla (anche se, crediamo sia impossibile!), forse è l’occasione buona per tenerla per te.
Regalati un Natale di benessere, te lo meriti!

E se non sai quale sedia scegliere? clicca qui!

 

Facebookpinterest

Fai qualcosa per la tua schiena. Ogni giorno.

fai qualcosa

Da quando l’uomo è comparso sulla terra, ha trascorso il 99,99% del suo tempo in modo attivo. Ad un tratto, con l’avvento della civiltà industrializzata, si è improvvisamente ritrovato a svolgere la maggior parte delle sue attività seduto su una sedia. Ma il corpo umano non è stato progettato per stare seduto, nè tantomeno per rimanere in una posizione statica a lungo.
Ecco allora che l’uomo moderno ha suo malgrado iniziato a convivere con un problema che nei paesi più industrializzati ha assunto le proporzioni di un’autentica piaga sociale: il mal di schiena.

Negli anni 40 per dare sollievo ad una schiena dolente si usavano metodi .. animaleschi 🙂

orso
font @imgur

Oppure una ginnastica preventiva.

ginnastica
font @canalblog

 

Un po’ di umorismo per sdrammatizzare, perché il mal di schiena è un problema serio: nei paesi industrializzati, 3 adulti su 4 soffrono di mal di schiena almeno una volta nella vita, con un’incidenza massima nella popolazione fra i 35 e i 45 anni.
Ma invece di aspettare la comparsa dei sintomi, non sarebbe meglio iniziare a prevenire il mal di schiena con uno stile di vita più sano fin da bambini?
Bastano pochi piccoli accorgimenti per cambiarci la vita!
Questi sono i nostri suggerimenti:

A CASA
Durante i lavori di casa è bene cambiare ogni tanto l’attività per non sollecitare  a lungo la colonna vertebrale (ad esempio, non stirare per ore e ore di seguito).
Per prendere o mettere via un oggetto in alto utilizzare una scala, non sforzare la schiena.
Per sollevare pesi, fare forza sulle gambe, piegandosi sulle ginocchia e non  piegando la schiena.
AL LAVORO
Stare troppo tempo seduti nella stessa posizione, fa sentire stanchi, fa perdere concentrazione e provoca dolorose tensioni al collo, alle spalle ed alla schiena.
Utilizzate una sedia ergonomica, che consenta di effettuare un leggero movimento costante per prevenire queste manifestazione, ed in ogni caso alzatevi a fate qualche passo ogni tanto, magari posizionando la stampante lontano dalla vostra scrivania. 
Se lavorate in piedi o in una posizione semieretta, dovreste usare un supporto adeguato, uno sgabello oppure una sedia ad altezza regolabile, che vi consentano di lavorare nella posizione corretta, senza stressare troppo la colonna vertebrale
Dovendo lavorare a lungo in piedi, alzare, se possibile, il piano di lavoro spostando spesso il peso da un piede all’altro e appoggiando ora un piede ora l’altro su un rialzo.
NEL TEMPO LIBERO
La sedentarietà ed il sovrappeso sono alcune  delle cause principali del mal di schiena, quindi approfittate del tempo libero per svolgere attività fisica, anche solo una passeggiata può essere importante nella prevenzione dei dolori alla schiena.

 

 

Le informazioni diffuse dal sito non intendono e non devono sostituirsi alle opinioni e alle indicazioni dei professionisti della salute che hanno in cura il lettore
Facebookpinterest

5 buoni propositi per il 2018

2018 calendario

Come sempre, a fine dicembre è tempo di bilanci (e bilance!!!) ed è tempo di pensare a come iniziare bene il nuovo anno.
Ricerche statistiche hanno dimostrato che ad inizio anno una persona su tre si propone di cambiare le proprie abitudini di vita in qualche modo.
I ‘buoni propositi’ più frequenti riguardano la salute e la dieta.
Si parte con slancio,  concentrati sugli obiettivi e poi .. complice un po’ di pigrizia, gli impegni che si accumulano.. diventiamo un po’ meno assidui nel seguire una routine di salute e benessere e difficilmente riusciamo  a mantenere i buoni propositi fatti per più di sei mesi.

LO STIMOLO POSITIVO!

Come possiamo quindi avere abitudini più sane, senza il pericolo di abbandonare il nostro piano alla prima giornata di pigrizia?
Prima di tutto è necessario darsi obiettivi concreti e perseguibili. E’ inutile programmare di partecipare ad una maratona, se il nostro allenamento fino ad oggi è solo spingere il carrello al supermercato!
Molto importante poi è avere uno stimolo positivo.
Investire su noi stessi ci ricorda l’impegno che abbiamo messo fino a quel momento, per raggiungere i nostri obiettivi.
Un investimento in salute e benessere ci permette di continuare a lavorare sui nostri obiettivi, in ogni momento della giornata.

A volte cambiare la sedia, può veramente cambiarti la vita. 

E questi sono i nostri buoni propositi per il 2018.
Speriamo diventino anche i tuoi

buoni propositi varier

Facebookpinterest

Un regalo di benessere

Varier e Håg ti suggeriscono un regalo prezioso per te e per le persone che ami: il benessere.

Clicca sulle foto per scoprire tutte le caratteristiche dei regali di benessere Varier e Håg 

Il regalo di benessere per i ragazzi: un modo più sano di studiare.

   VARIER VARIABLE

La sedia ergonomica per chi comincia l’avventura nel mondo della scuola

 HÅG CAPISCO PULS

La prima sedia ‘da grandi’. Perchè non è mai troppo presto per pensare alla salute della schiena.

Fatti un regalo: il tuo angolo di relax personale.

   VARIER GRAVITY

Il tuo spazio privato di benessere, per leggere, guardare un film oppure sognare..

 VARIER KOKON

Il benessere elegante di una poltrona dall’aspetto tradizionale, ma che nasconde un cuore in movimento

Quante ore passi seduto ogni giorno? Sicuramente troppe!

 HÅG CAPISCO

Cambiare modo di sederti è una piccola rivoluzione positiva.

 HÅG SOFI Mesh

Forme tradizionali e particolari innovativi, studiati per il tuo benessere.

Facebookpinterest

La vita sedentaria fa invecchiare prima

muoviti

Una recente ricerca dell’università di Padova ha stabilito un legame tra l’invecchiamento precoce e la vita sedentaria.
Semplificando molto, pare che la vita attiva sia legata alla produzione di una proteina essenziale. Quando la quantità di questa proteina cala, il nostro corpo risponde tramite un ormone che fa invecchiare la pelle, il fegato e l’intestino.

I danni che può causare la vita sedentaria al corpo sono be noti, a partire dall’aumento di peso, alla riduzione dell’attività vascolare e del metabolismo.
Ma è la prima volta che viene dimostrato che stare troppo tempo fermi e seduti fa invecchiare prima.

Per molte persone stare seduti tutto il giorno è un male necessario.
Passiamo molte ore seduti al lavoro, quindi perché non trasformare le ore di lavoro in occasioni di fare movimento?

Tavolo_4252Non è impossibile, basta avere la sedia ed il tavolo adatti.
Sedie ergonomiche, attive, che si muovono dolcemente rispondendo agli stimoli che arrivano dal tuo corpo, sgabelli innovativi che si alazano, si abbassano, ruotano e dondolano e ti consentono sempre una postura naturale, scrivanie e piani di lavoro ad altezza regolabile, prima seduto, poi in posizione semi eretta, fai movimento e nemmeno te ne accorgi.

Vuoi rimanere giovane e attivo? Cambia il tuo punti di vista sul modo di sederti.

FONTI:
sciencedaily
tg24.sky.it

Facebookpinterest

E’ una questione di equilibrio

equilibrio

Variable_balans_red_STE013-Natural_laquered_ash-Pack_a1Il concetto di base di Varier  Variable e di tutte le sedute Balans  è molto semplice: sono tipi di seduta che rispettano la tendenza naturale del corpo a muoversi e lo mantengono nella sua postura più naturale. In questo modo, i muscoli restano attivi e meno tesi, devono “lavorare” e vengono quindi rafforzati. La respirazione viene potenziata e la circolazione del sangue migliorata, aumentando la concentrazione ed il benessere generale.

La vita è come andare in bicicletta, se vuoi stare in equilibrio, devi muoverti. [cit. A. Einstein]

La funzionalità delle sedie Varier è basata proprio sull’equilibrio. Il movimento oscillatorio della sedia imprime una forza al corpo, che per contrastarla e trovare la posizione di equilibrio deve applicare una forza uguale e contraria. Per questo motivo, quando sei seduto su una sedia Varier,  il corpo è sempre in movimento, i muscoli sono impercettibilmente stimolati ad un lavoro continuo, che contribuisce a rinforzarli e irrobustirli. Definiamo il nostro tipo di seduta ‘attiva’, perché è la persona che prende il controllo della sua posizione di seduta  e non subisce invece le costrizioni di una sedia ‘passiva’.

Il corpo umano non è strutturato per stare seduto fermo a lungo. Nel passato eravamo molto più attivi, e malattie come l’obesità erano quasi inesistenti.
Pensateci, la prossima volta che vi sedete su una sedia passiva che non vi permette di cambiare posizione.
Forse è arrivato il momento di cambiare modo di sedersi.

Facebookpinterest

MOVE & GLOW

Lo sapevi che quando corri bruci 600 calorie all’ora?
E quando sei secalorieduto? Dipende da dove ti siedi.
Stando seduto in movimento sullo sgabello Move brucerai circa 1350 calorie in una settimana. L’equivalente di una corsa di 15 chilometri!

E con Glow possiamo dimostrarlo: Glow è il tracker di movimento studiato e realizzato con le più moderne tecnologie proprio per lo sgabello Move.
Collega il tuo Glow seguendo le istruzioni, posizionandolo sotto al sedile di Move e connetti il tuo dispositivo con la app.
Glow registrerà ogni movimento che farai seduto sullo sgabello Move e ti mostrerà visivamente la tua attività nella forma di un cerchio luminoso.attività glow
Più a lungo ti siedi su Move, più ti muovi. E più ti muovi più cresceranno i cerchi luminosi di Glow.
La app registrerà anche la durata dei periodi di seduta e il totale delle calorie consumate.
Controlla i tuoi progressi settimanali: i periodi di attività e le calorie consumate.
Lasciati ispirare dai messaggi motivazionali di GLOW, per continuare ed aumentare la sana abitudine al movimento
vuoi saperne di più? guarda il sito dedicato

hero-1600x1600CONOSCI GIA’ VARIER MOVE?
Una sedia, uno sgabello, un supporto per la posizione semieretta. Move è tutto quello che ti serve.
Move è flessibile ed elastico, come la nostra colonna vertebrale. Una sedia che asseconda i movimenti, grazie alla base basculante che segue il corpo in una miriade di posizioni.
La seduta a sella, oltre a impedire di scivolare, consente di respirare meglio, e da sollievo alla colonna vertebrale, che ritrova la sua naturale postura, come nella posizione eretta.
Move è versatilità pura e si adatta ad ogni utilizzo della vita quotidiana, in casa, nello studio, al lavoro o quando serve una sedia in più.
Leggero e facile da trasportare, grazie all’altezza regolabile è perfetto per adulti e per ragazzi

I VANTAGGI DELL’UTILIZZO DI MOVE
Migliora la circolazione. Il movimento da seduti aiuta ad avere una migliore circolazione sanguigna e di conseguenza migliora l’apporto di ossigeno, contribuendo a tenere la mente attiva.
Riduce le tensioni.  Il lieve movimento prodotto da Move, mentre sei seduto, tiene attivi i tuoi muscoli e previene tensioni muscolari e mal di testa.
Mantiene sana la tua colonna vertebrale. Con la posizione ‘in oscillazione’ di Move i tuoi muscoli sono sempre in movimento e la tua colonna assume la sua curvatura naturale, alleggerendo la pressione sui dischi.
Tiene in allenamento la tua schiena. Move ti incoraggia a muovere il tuo corpo per rinforzare i muscoli interni, in modo da avere una postura più corretta e una muscolatura più sana.
Move ti da il giusto supporto. La seduta attiva consentita dalla base oscillante e dal sedile a sella, ti offre il corretto supporto e la necessaria stabilità.
Move è versatile. Move ha l’altezza regolabile, non necessità di complicate regolazioni personalizzate ed è leggero. È adatto a bambini e adulti e si adatta facilmente a diverse situazioni

Facebookpinterest