Perché dovresti regalare una sedia per Natale

Fare regali non è semplice.
Vorremmo sempre sorprendere chi li riceve, magari ordinando qualcosa di nuovo e di speciale che abbiamo trovato online.
Quest’anno però non devi preoccuparti, ti aiutiamo noi: ecco 5 buoni motivi per regalare una sedia in movimento alle persone a cui vuoi bene

1. Abbiamo una storia incredibile.
Lo sapevi che alcune delle nostre sedie più famose risalgono agli anni ’70 e ’80?
Prendiamo Variable per esempio. Il designer norvegese Peter Opsvik lo ha progettato nel 1979, per dimostrare che ci sono diversi modi per sedersi in maniera corretta.
Il mondo del design rimase decisamente sorpreso, nel vedere una sedia in movimento, con appoggio delle ginocchia e addirittura senza schienale.
Il tempo ci ha dato ragione, dimostrando che questo tipo di sedia ha aiutato molte persone in tutto il mondo, facendole sedere –e muovere- in modo sano. Dopo quasi 40 anni, questa sedia è ancora uguale e viene venduta in Europa, Stati Uniti, Giappone ed Hong Kong.

Move è un’altra delle nostre icone, uno sgabello inventato dal designer norvegese Per Øie nel 1985. La sua intenzione era di creare uno strumento per chi lavora manualmente o in maniera creativa, che potesse garantire la massima libertà di movimento ad un tavolo, davanti ad una tela o di fronte ad un’orchestra.
Oggi Move è molto popolare tra tutte le persone che vogliono rimanere attive durante tutta la giornata. E in più aiuta a bruciare più calorie!

Le nostre sedie hanno affrontato indisturbate il passare degli anni, le tendenze del design e le mode, perché sono semplici, belle e soprattutto funzionali.

2. Sarà una grande sorpresa
Quando è stata  l’ultima volta che hai regalato una sedia a qualcuno?
E’ piuttosto strano come regalo, ma è sicuramente un’idea originale!

Una sedia in movimento è qualcosa di cui tutti potrebbero avere bisogno, ma magari non hanno mai avuto occasione di acquistarla.
Pensa a come sarebbe ricevere un regalo di design, che segue le nuove tendenze e che in più è anche utile per il tuo benessere.

Tutte le sedie che trovi sul nostro web shop possono essere usate al tavolo o alla scrivania, sono uniche, quindi non devono necessariamente essere coordinate alle sedie già presenti. Danno un valore aggiunto ad ogni ambiente, sia a casa che al lavoro e saranno sicuramente invidiate da chi le vede!

3. E’ un regalo di benessere
Tutte le nostre sedie ti incoraggiano a muoverti. Considerando che tutti noi passiamo la maggior parte della giornata seduti, un po’ di movimento extra non può che farci bene.
Questo tipo di seduta poi, rinforza i muscoli addominali e dorsali, fa respirare in maniera più profonda e quindi concentrare meglio, e addirittura ti fa consumare più calorie rispetto ad una sedia tradizionale.
E’ proprio arrivata l’ora di buttare la tua vecchia sedia e di fare qualcosa per il tuo benessere!

4. Durerà molto a lungo.
Tutte le nostre sedie sono prodotte in Europa da materiali di provenienza sostenibile.
La lana utilizzata per i tessuti non è trattata e proviene da fornitori, certificati EU-Ecolabel.
Il legno proveniente dalla Grecia è trattato con vernici all’acqua non tossiche ed ogni fodera viene realizzata a mano in Polonia.
Le nostre sedie sono garantite come minimo 5 anni (7 anni sulle parti in legno) ed alcuni clienti le stanno utilizzando in maniera soddisfacente da decenni.
Il regalo perfetto per chi vuole un Natale ecosostenibile.

5. E se non dovesse piacere.. 
Se malgrado tutti i nostri buoni motivi, la persona a cui hai regalato una  nostra sedia, non dovesse gradirla (anche se, crediamo sia impossibile!), forse è l’occasione buona per tenerla per te.
Regalati un Natale di benessere, te lo meriti!

E se non sai quale sedia scegliere? clicca qui!

 

Facebookpinterest

La tavola delle feste

Le feste sono l’occasione principale per stare insieme. Famiglie numerose o di poche persone, allargate fino ai parenti di quarto di grado o solo per pochi intimi, la tavola di Natale è sempre un po’ speciale. E anche chi non ama decori e cristalli, si impegna per renderla più bella, per passare insieme ai nostri cari delle ore piacevoli.idee_tavola
Liberiamo la fantasia, tovaglie bianche e decorazioni colorate, oppure tutto tono su tono, privilegiando i colori classici delle feste: rosso, bianco, oro e argento.

E se proprio ti manca l’ispirazione, qui trovi qualche spunto interessante 

Ma non dimenticare che per rendere più speciali i tuoi pranzi e le tue cene ti serve solo del buon cibo, ottima compagnia e  il design elegante di Varier Invite che grazie al suo dolce movimento, ti regala momenti di comfort unico.

 

Facebookpinterest

Insospettabili errori rovina vita che fai ogni giorno

Abbiamo trovato un interessante articolo che riguarda il modo di sedersi

Stare seduti

Le sedie dallo schienale rigido, a noi ben familiari, furono inventate migliaia di anni or sono, ma fino a poco tempo fa erano quasi esclusivamente per le persone davvero importanti. Prima del XIX secolo le persone medie erano solite sedersi su una panca od uno sgabello senza schienale. In sostanza il discorso è sempre lo stesso, non siamo progettati neppure per sederci comodamente con uno schienale a 90°. Quando siamo in piedi, o anche seduti su qualcosa senza schienale, i nostri muscoli addominali sono attivi, aiutando la schiena a sostenere il nostro peso. Quando, invece, ci appoggiamo su uno schienale, questi muscoli si rilassano, e improvvisamente la spina dorsale è l’unica a prendere tutto il peso del tronco. Più o meno come pretendere che un fuscello mantenga una palla da bowling. Questo stress mette pressione sui dischi intervertebrali e può portare al mal di schiena cronico, malessere che colpisce circa il 74% degli Italiani. La soluzione è semplice: sdraiare ad intervalli regolari lo schienale, facendolo passare dai canonici 90° ad un angolo di almeno 135°.

font: quelchenonsapevi.it
autore: Adamo Romano

Facebookpinterest

Il movimento è la soluzione

Se il tuo lavoro richiede di stare seduto nella stessa posizione per più di 3 ore consecutive (long term sitting) dovresti sapere che questo comportamento è molto dannoso e può provocare questo tipo di conseguenze:

  • metabolismo rallentato
  • rischio di diabete
  • stasi venosa delle gambe
  • lombalgie e dorsalgie
  • dolore cervicale e cefalea miotensiva
  • scoliosi e cifosi
  • sovraccarico muscolare e stress sui legamenti

In pratica quando stai fermo, il tuo corpo è come frenato: il peso grava su ossa e articolazioni, la circolazione del sangue è rallentata, quindi c’è un minore apporto di ossigeno al cervello, che ti fa sentire stanco e perdere concentrazione. il corpo cerca soluzioni spontanee di adattamento posturale: ti appoggi, ti pieghi, ti torci per cercare una posizione ‘comoda’, spesso aggiungendo ulteriori carichi all’apparato muscolo-scheletrico.

L’unica soluzione possibile è il movimento!

Facebookpinterest